CHE COS’E’ L’ALBO GESTORI AMBIENTALI

L’Albo nazionale gestori ambientali è stato istituito dal D.lgs. 152/06, e succede all’”Albo nazionale gestori rifiuti” disciplinato dal D.lgs. 22/97. E’ costituito presso il Ministero della Transizione Ecologica ed è articolato in un Comitato Nazionale, con sede presso il medesimo Ministero, e in Sezioni regionali e provinciali, con sede presso le Camere di commercio dei capoluoghi di regione e delle province autonome di Trento e Bolzano. Il Comitato Nazionale e le Sezioni regionali e provinciali sono interconnessi dalla rete telematica delle Camere di commercio.

QUALI SONO I SOGGETTI OBBLIGATI AD ISCRIVERSI

Soggetti obbligati all’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali:

  • imprese che svolgono attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
  • imprese che effettuano attività di bonifica dei siti;
  • imprese che effettuano attività di bonifica dei beni contenenti amianto;
  • imprese che effettuano attività di commercio e intermediazione dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi.

In base all’attività svolta è necessario iscriversi alla corretta categoria e sottocategoria; le categorie vanno dalla 1 (rifiuti urbani) alla 10 (bonifiche di beni contenenti amianto). Le categorie ordinarie, oltre ai requisiti di onorabilità, rispettabilità ed idoneità tecnica dei mezzi, prescrivono la nomina di un responsabile tecnico i cui requisiti variano in base alla categoria e classe.