Termini di presentazione della Dichiarazione IMU.

Regola generale: Entro 90 giorni dalla data in cui ha avuto inizio il possesso del bene immobile o sono intervenute variazioni rilevanti.

Particolarità 2012:

  • per gli eventi verificatisi dal 1° gennaio 2012 al 6 novembre 2012: scadenza: 4 febbraio 2013;
  • per gli eventi verificatisi dal 7 novembre 2012 in poi: scadenza: entro 90 giorni.

In base all’art.13, comma 12-ter del D.L. n.201 del 2011, i contribuenti devono presentare la dichiarazione IMU entro 90 giorni dalla data in cui il possesso ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta.

Per la maggior parte degli eventi che si sono verificati nel corso del 2012 la data entro cui va presentata la dichiarazione è il 4 febbraio prossimo.

La regola generale è che la dichiarazione va inviata al municipio in caso di variazioni oggettive/soggettive che riguardano riduzioni di imposta oppure nel caso in cui le informazioni relative agli immobili non siano fruibili da parte dei comuni tramite consultazione della banca dati catastale.

Ad esempio non devono essere dichiarate le compravendite di immobili (che transitano sul circuito informatico del Mui) o la fruizione di agevolazioni utilizzando le modalità stabilite dai regolamenti comunali.

Si sintetizzano alcune casistiche di obbligo dichiarativo.

IMMOBILI CHE GODONO DI RIDUZIONI D’IMPOSTA:

  • fabbricati inagili/inabitali e di fatto non utilizzati;
  • immobili strumentali non produttivi di reddito fondiario (art.43 Tuir);
  • immobili posseduti da soggetti passivi Ires;
  • immobili locati/affittati; – fabbricati costruiti e destinati alla vendita dall’impresa costruttrice (beni merce).

ABITAZIONE PRINCIPALE:

  • casa coniugale assegnata al coniuge in caso di separazione, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
  • immobile posseduto da un soggetto non residente assimilato ad abitazione principale.

AREE EDIFICABILI:

  • terreno agricolo divenuto area fabbricabile;
  • area divenuta edificabile a seguito della demolizione del fabbricato.

Poiché il nuovo obbligo dichiarativo deve essere espletato entro 90 giorni dal verificarsi della variazione che interessa gli immobili è indispensabile che tutti gli interessati informino tempestivamente gli uffici fiscali di competenza rispetto all’avverarsi della condizione per provvedere nei termini al puntuale adempimento nonché alla consegna della dichiarazione agli uffici comunali interessati.

31/01/2013